FASE2 PostCovid-19 – CANTIERI Ri-organizzazione e riapertura

FASE2 PostCovid-19 – CANTIERI Ri-organizzazione e riapertura

La Fase 2 sembra ormai vicina. Tutto il comparto dell’immobiliare, come altri settori, ha subito una forte battuta d’arresto in questo ultimo mese e mezzo, non solo per la cancellazione o la riprogrammazione di Atti notarili, ma anche per il blocco ai cantieri compresi quelli per semplici ristrutturazioni.

Come sarà possibile quindi riorganizzazione i cantieri ediliIl in rapporto alle nuove disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro Post emergenza Covid-19?

Il PoliTO Politecnico di Torino ha redatto un documento denominato il “Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri edili“, elaborato dal Mit. Al protocollo si possono abbinare, in forma sintetica, alcune ulteriori indicazioni particolari che ne possono costituire parte integrante.
La ripresa dei lavori sarà formalizzata attraverso un apposito verbale che sarà redatto dal Cse dopo l’avvenuta verifica dell’effettiva adozione di tutte le misure di contenimento, ivi comprese le modifiche agli apprestamenti igienico-sanitari di cantiere, l’effettuazione delle sanificazioni necessarie nonché quanto previsto nell’aggiornamento del PSC.

Le figure responsabili ed i documenti specifici:

Coordinatore: dovrà procedere alla integrazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento inserendo l’analisi effettuata nel sito specifico per contenere il rischio biologico di contaminazione da Covid 19. Anche il layout di cantiere dovrà riportare l’individuazione dei percorsi e la classificazione delle aree in relazione al rischio specifico.

Impresa esecutrice dovrà poi recepire nel proprio Piano Operativo di Sicurezza le misure specifiche integrandolo con le valutazioni di dettaglio suddivise per le fasi lavorative secondo la programmazione prevista dei lavori. l’Impresa avrà comunque l’onere di aggiornare il proprio Dvr aziendale che coprirà tutte le attività svolte dal personale amministrativo, per la logistica, magazzinieri, ecc. a servizio di tutti i cantieri dell’impresa, quanto meno per gli effetti che l’adozione delle linee guida del Protocollo del 19 marzo 2020 sulla organizzazione del lavoro e le condizioni del lavoratori sui rischi in esso analizzati.

Preposto dell’impresa avrà la responsabilità di vigilare sull’applicazione in cantiere.

Gestione dei subappaltatori e dei lavoratori autonomi dovranno prendere visione ed accettare le disposizioni contenute nel Piano Operativo dell’impresa Affidataria.

Presenza di un general contractor.

Cantieri edili svolti all’interno di altre attività dovranno prevedere la gestione delle interferenze mediante sfasamenti spaziali e temporali, nonché delimitazioni fisiche. L’installazione di sistemi di delimitazione fisica e compartimentazione dell’area di cantiere. Un’azione finalizzata in particolar modo a contenere lo spandimento di polveri può essere ritenuto un primo utile apprestamento di sicurezza. Ma solo una efficace interazione con l’RSPP dell’attività ospitante può definire compiutamente tutte le misure di sicurezza da attuare.

Riunioni di coordinamento.

Procedure per la gestione degli infortuni: si ritiene necessario dotare la cassetta di pronto soccorso di dispositivi di protezione del contagio aggiuntivi così come di DPI aggiuntivi quali tute, mascherine FFP, protezioni degli occhi ed inoltre disinfettanti ed igienizzanti

Attività di sorveglianza

Sanificazione prima delle consegna delle aree di intervento. Occorrerà procedere alla sanificazione completa di tutti i locali di cui sarà data evidenza mediante emissione di apposita certificazione da parte di ditta specializzata.

Oneri della sicurezza aggiuntivi

Programma lavori: Il cronoprogramma deve essere aggiornato sulla base della nuova organizzazione del cantiere, evidenziando le settimane relative alla c.d. “Fase Emergenziale”, così come temporalmente definita dai provvedimenti nazionali e/o regionali.Poiché durante tale fase il cantiere è suscettibile di interruzioni impreviste ed imprevedibili (quali ad esempio casi di contagio, interventi di sanificazione straordinaria, imprevisti operativi, ecc.) le milestone o WBS contrattuali dovranno essere sospese per tutto il periodo della “Fase Emergenziale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: